Menu di gennaio

Primo mese dell’anno, Gennaio come Giano bifronte, da cui prende il nome, volge ancora lo sguardo al passato, ma contemporaneamente si proietta a scrutare il futuro e si impegna a gettare una luce di speranza sui giorni che verranno.

Con lo spirito sospeso tra memoria e attesa ho disegnato questo menu di Gennaio, trovando nel fervore dell’ideazione e della successiva realizzazione lo scatto per avventurarmi nel nuovo anno:CONTINUA A LEGGERE

0

Un aperitivo invernale

Copia di 022 - Aperitivo invernale

Quando organizzo una cena, in attesa degli ospiti e a mano a mano che essi arrivano, sono solita servire un aperitivo per favorire una piacevole atmosfera di convivialità.

Nella scelta degli stuzzichini che accompagnano una flûte di Franciacorta Satèn dal finissimo perlage, mi piace creare contrasti di texture e temperature ed accostare ingredienti che già in questo primo momento della serata sollecitino la curiosità e l’interesse di chi assaggia.

Ecco una composizione  di appetizers adatti ad un aperitivo invernale:CONTINUA A LEGGERE

0

Piccole madeleines salate alle 4 spezie

Copia di 007 - Piccole madeleines salate alle quattro spezie

“Una sera d’inverno, al mio ritorno a casa, mia madre, vedendomi infreddolito, mi propose di bere, contrariamente alla mia abitudine, una tazza di tè. Dapprima rifiutai, poi, non so perché, cambiai idea. Mandò a prendere uno di quei dolci corti e paffuti che chiamano Petites Madeleines e che sembrano modellati dentro la valva scanalata di una cappasanta” (Marcel Proust, Dalla parte di Swann).

Con questi biscottini  nella versione salata, croccanti all’esterno, cedevoli nel cuore, aromatizzati con spezie che nel profumo evocano proprio l’atmosfera invernale, si apre il mio aperitivo.CONTINUA A LEGGERE

0

Focaccette mignon al formaggio con julienne di mango e timo.

Copia di 015 - Focaccette mignon al formaggio con julienne di mango e timo

“Sottile armatura sfrigolante chiude il corpo dello stracchino passito”(Luigi Veronelli, Guide all’Italia piacevole).

Questa definizione, creata dal celebre gastronomo per illustrare la mitica focaccia di Recco (GE), ben si attaglia a curiose focaccette al formaggio fritte che si preparano a Sori, di cui  il  mio stuzzichino è la versione mignon.CONTINUA A LEGGERE

0

Pranzo di Natale

Ho voluto iniziare la mia attività di foodblogger con un menu di Natale perché questa festività più di ogni altra celebra il valore profondamente appagante dell’armonia. Mentre giovani e adulti, generazioni diverse si incontrano e festeggiano la gioia di ritrovarsi  tutti insieme, il presente e il passato, il nuovo e l’antico, la spensieratezza e la saggezza  si conciliano nel segno della continuità. A tavola questa magia si rinnova quando il menu, ricuperando la memoria delle tradizioni famigliari e delle origini, aggiunge qualcosa di diverso  e di insolito, creando armoniose combinazioni.

 

Ecco dunque il mio pranzo di Natale, di cui troverete le ricette nei post che seguono:CONTINUA A LEGGERE

0