Crostini caldi alle cipolle e formaggio di malga

Sapori decisi e intriganti sfumature aromatiche in questi crostini da servire caldissimi per inaugurare gioiosamente un menu di alta montagna.

Ingredienti per 12 pezzi (da una ricetta di La cucina del Trentino – Alto Adige a cura di Alessandro Molinari Pradelli ed NEWTON & COMPTON)

12 fette di pane

 PER LA SALSA ALLE CIPOLLE

3 cipolle affettate sottilmente

1 pezzetto di scorza di limone non trattato

½ foglia di alloro

40 g di burro

½ dl di vino bianco secco

sale e pepe di mulinello

 PER LA FINITURA

12 fettine sottili di formaggio di malga o formaggio grana trentino

olio extravergine di oliva

 PER LA GUARNIZIONE

semi e fiori di finocchietto selvatico

anelli fritti di cipolla in pastella

 

Preparazione

  • Per la salsa alle cipolle, in una casseruola mettete a cuocere le cipolle affettate con un goccio d’acqua salata, profumando con la scorza di limone e la foglia d’alloro. Trascorsi 10 minuti, spegnete il fuoco, togliete le cipolle e tritatele. In una padellina sciogliete il burro, rosolate la cipolla, spruzzate di vino bianco secco e fate evaporare, poi inumidite di tanto in tanto con acqua calda; regolate di sale e pepe e riducete a crema con l’aiuto di un cutter.
  • Per i crostini, abbrustolite le fette di pane in forno.

Finitura

Ricoprite ogni crostino con una fettina di formaggio, poi con la salsa di cipolla, umettate con un filo d’olio e riponete in forno per dorare. Servite i crostini caldissimi, guarniti con semi e fiori di finocchietto selvatico e anelli fritti di cipolla in pastella.

2 Commenti
  • Annarira

    6 agosto 2017 ore 6:12 Rispondi

    Dovrei provare questa ricetta in quanto la salsa di cipolle mi piace

    • Bianca

      14 agosto 2017 ore 15:12 Rispondi

      Provala e,se vuoi, dammi il tuo parere. Non tralasciare i semi di finocchietto selvatico nella guarnizione perché aggiungono un aroma molto piacevole

Lascia un commento