Cena d'estate a lume di candela

Una cena d’estate a lume di candela

L’acqua della fonte

suona il suo tamburo

d’argento. Gli alberi

tessono il vento

e i fiori lo tingono

di profumo.

Una ragnatela

immensa fa della luna

una stella.

Federico Garcia Lorca – Notte d’estate

 

C’è nel mio giardino un grande albero di cachi che distende le sue fronde disegnando una protettiva cupola verde. Nelle sere d’estate è qui che mi piace offrire una cena avvolta dalla luce magica delle candele. Al centro della tavola una radice d’albero, sbianchita sulla spiaggia dall’acqua salata, ospita due stelle marine e due candele, aspettando di illuminare un menu ispirato dal mare:

 

Fiori di zucca farciti di mazzancolle e zucchine con crema di burrata e di peperoni

Mezzemaniche Mancini con vongole, ricci di mare e fagiolini

Filetto di orata con pomodoro fresco allo zenzero e granella di pane alle olive taggiasche

Incontri d’estate: pesche, sambuco e cioccolato

 

Non ci sono commenti

Lascia un commento