Menu di marzo 2022

Negli ultimi due anni mi sono spesso chiesta se in una realtà diffusamente segnata da gravi eventi nefasti abbia un senso il dedicarmi con affettuosa costanza al mio blog, alla costruzione creativa di piatti e menu che in tavola testimonino, pur con tanti limiti, la mia aspirazione all’armonia. E come in passato, anche ora che la guerra semina vicino a noi le sue mortali insidie, sento la necessità di esprimermi in un’attività che giudico in chiara sintonia con l’idea stessa di vita, in antitesi con la forza distruttiva delle armi. Ecco dunque un menu che aspetta con impazienza la rinascita della primavera:

Spiedino di mazzancolle e capesante, porri e centrifugato di mela verde

Fagottini di patate al profumo di arancia, cozze e cime di rape piccanti

Baccalà in olio cottura, gazpacho e piccola quenelle delle sue verdure su pane carasau

Margherita

 

Non ci sono commenti

Lascia un commento